Assicurazioni

Assicurazioni stagionali per due ruote: ecco come funzionano

Assicurazioni stagionali: la soluzione più pratica per chi deve assicurare un veicolo a due ruote che usa occasionalmente.

L’automobile è un mezzo pratico, che ci dà una certa autonomia negli spostamenti sia che ci sia il bel tempo che un brutto temporale. La moto, al contrario, in determinati periodi dell’anno se ne sta ferma in garage in attesa della prima bella giornata per fare un’uscita col casco. In ogni caso con l’arrivo di autunno e inverno le due ruote si usano molto meno e, in certi casi, non conviene assolutamente continuare a pagare l’assicurazione.

Assicurazioni stagionali: basta chiedere la sospensione

Difatti in questi periodi le persone sanno di poter richiedere la sospensione dell’assicurazione per il proprio mezzo a due ruote ma a patto che abbiano attivato una polizza temporanea, periodica o con la facoltà di sospenderla per qualche mese.

In questo modo l’utilizzo stagionale o saltuario non incide troppo sul tuo bilancio, dato che queste polizze ti fanno pagare solo i mesi di effettivo consumo. Il fatto che queste assicurazioni siano temporanee non significa che siano meno efficaci di una RC Moto intera o annuale. Il formato è offerto dalla tua stessa compagnia assicurativa perché si tratta di un servizio che, oramai è diffuso e assodato ovunque.

Tutto ciò che dovrai fare è contattare il tuo intermediario e richiedere le assicurazioni moto temporanee, periodiche o sospendibili di cui dispongono. Queste sono lievemente differenti tra loro per cui presta molta attenzione alla scelta.

Come funzionano?

Le assicurazioni temporanee per moto sono quelle che riguardano utilizzatori che decidano di assicurarsi in precisi giorni della settimana o per specifiche durate. Ci sono poi le attivazioni periodiche (cioè le assicurazioni stagionali) come quelle trimestrali o semestrali. Estate e primavera, in questo caso, sono i periodi in cui attivare le polizze moto risparmiando sui periodi di inutilizzo.

Queste assicurazioni sono dette sospendibili, ovvero a copertura assicurativa che congela il premio pagato durante i mesi di utilizzo. In determinati contratti, consente di richiedere sospensioni anche più volte in maniera istantanea oppure programmata.

Pro e contro di queste assicurazioni

Ci sono ovviamente parecchi vantaggi per cui le assicurazioni temporanee o sospendibili sono più convenienti di quelle annuali. A seconda del tipo di copertura prevista dal contratto di attivazione queste polizze garantiscono pagamenti per il solo periodo di utilizzo del mezzo.

Solitamente non hanno alcuna ripercussione sulla classe di merito che, allo scadere dell’anno e senza sinistri di colpa, scatta automaticamente.

Quando si attiva una polizza temporanea o periodica, tuttavia, è tassativamente vietato utilizzare il mezzo nei periodi non compresi dalla stessa. Le conseguenze per la guida senza assicurazione sono decisamente gravi oltre che costose.

Essendo polizze più convenienti, inoltre, molte di queste polizze offrono una copertura parziale. Infatti sono caratterizzate da franchigie e massimali che potrebbero non risarcire l’intero danno.

Tags
Back to top button