Lavoro

Navigator e Reddito di Cittadinanza: come funziona il concorso?

Navigator e Reddito di Cittadinanza: ecco tutte le informazioni per candidarsi al concorso e superare la prova di ammissione. Il concorso per l’assunzione di Navigator è stato indetto e finalmente sono state aperte le domande per le candidature. Ecco come funziona il concorso Navigator ANPAL e quali sono i requisiti di ammissione e le modalità di svolgimento.

Navigator e Reddito di Cittadinanza: i dettagli del concorso

Il concorso per i Navigator ammette un totale di quasi tremila posti di lavoro, 2980 per l’esattezza. I posti sono distribuiti a livello regionale in base a un criterio di grandezza e distribuiti per i cari capoluoghi. Questo significa che il concorso è su base provinciale, per cui gli aspiranti candidati dovranno indicare una sola provincia per la quale si candidano.

Il ruolo di Navigator consiste nella facilitazione dell’incontro tra i beneficiari del reddito di cittadinanza ed i datori di lavoro. Essi dovranno suggerire e supportare i beneficiari in termini di servizi per il lavoro e di servizi per l’integrazione sociale.

Il Navigator, quindi, assumerà un ruolo di rilevanza centrale nell’assitenza tecnica che sarà fornita da ANPAL SERVIZI SPA nei confronti dei centri per l’impiego.

I candidati ammessi saranno quindi formati per supportare i servizi dei Centri per l’Impiego nel contesto della futura introduzione del Reddito di Cittadinanza.

Navigator e Reddito di Cittadinanza: le mansioni per chi supererà la prova di ammissione

Tra le mansioni del Navigator rientrano il supporto agli operatori dei centri per l’impiego della definizione e redazione del piano personalizzato per i beneficiari e l’assistenza tecnica agli stessi con l’obiettivo di supportare i beneficiari nel completamento del programma con successo.

Alla selezione saranno ammessi tutti coloro che, alla scadenza del termine per la presentazione della domanda di candidatura, saranno in possesso dei requisiti che trovi elencati qui di seguito:

  • Laurea Magistrale/Specialistica in discipline economiche, politiche, delle pubbliche amministrazioni, economico aziendali, servizi sociali e politiche sociali, programmazione e festione delle politiche e dei servizi sociali, sociologia e ricerca sociale, sociologia, scienze dell’educazione degli adulti e formazione continua, psicologia, giurisprudenza, teorie e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica e scienze pedagogiche.
  • Diploma di Laurea del vecchio ordinamento in uno dei campi elencati al punto precedente.
  • Laurea equipollente o equiparata come titoli conseguiti all’estero e riconosciuti secondo la legge.

Dettagli sull’incarico di Navigator

L’incarico di Navigator durerà fino al 30 aprile 2021 con un compenso annuo lordo che ammonta a 27.338,76 euro, per un totale mensile di più di trecento euro lordi oltre a rimborsi forfettari per l’espletamento dell’incarico per spese di viaggio, vitto e alloggio.

I candidati che saranno ammessi alla selezione in base al possesso dei requisiti di ammissibilità esposti nel bando saranno in rapporto di uno a venti tra posizioni vacanti e candidature pervenute su base provinciale. Nel caso in cui si presenterà una situazione di parità si prediligerà il candidato più giovane. In caso di parità ulteriore saranno ammessi tutti i candidati della stessa età.

Prova di selezione: domande e logistica

La prova di selezione è caratterizzata da un test con domande a risposta multipla, per un totale di cento quesiti a gruppi di dieci sui seguenti argomenti:

  • Cultura Generale
  • Testo psicoattitudinale
  • Logica
  • Informatica di base
  • Politiche del Lavoro
  • Reddito di Cittadinanza
  • Contratti di Lavoro
  • Istruzione e Formazione
  • Mercato del Lavoro
  • Economia Aziendale

Per rispondere ai quesiti i candidati avranno a disposizione cento minuti e le risposte saranno conteggiate con un punto per quelle esatte, zero per quelle non date e 0,4 per quelle sbagliate o per più risposte.
Per superare la prova occorre un punteggio minimo di 60 risposte esatte su 100.

Altre informazioni sulla prova di ammissione per Navigator e Reddito di Cittadinanza

La prova si svolgerà a Roma nei mesi tra giugno e luglio in sei giorni suddivisi per due turni giornalieri con una media stimata tra cinquemila e diecimila candidati a sessione. In questo modo i candidati analizzati dovrebbero essere circa ventimila al giorno.

Le domande delle prove saranno estratte da un archivio predisposto da un soggetto terzo incaricato appositamente per la redazione del quiz.

Per studiare per il concorso sarà necessario formarsi su compendi che affrontino le principali tematiche degli argomenti sopra menzionati rispetto al quiz.

Per i Navigator Reddito di Cittadinanza, contratti di lavoro e supporto ai centri dell’impiego devono quindi essere concetti ben acquisiti, dato che il loro ruolo sarà proprio quello di facilitare l’imponente manovra.

Altre informazioni utili

I vincitori primi in graduatoria saranno indicati in elenchi per ordine provinciale e per ordine di punteggio.I casi di parità saranno stabiliti anche in base al voto di laurea, di età e di idoneità di punteggio. Dopo l’assunzione i Navigatori vincitori saranno formati a livello regionale con un percorso di formazione organizzato direttamente da ANPAL Servizi SPA. La domanda di partecipazione va inoltrata direttamente sul portale di Selezione Navigator ANPAL Servizi ma leggendo attentamente il bando prima di candidarsi.

Sarà necessario il pin dell’INPS oppure lo Spid, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. In alternativa potrà essere utilizzata la Carta Nazionale dei Servizi. Nella domanda è indispensabile specificare la provincia per la quale ci si candida, con la limitazione per cui non è possibile presentare più di una candidatura. Quando scade il termine per presentare la domanda? Il termine scade l’8 maggio 2019 alle ore 12,00.

Tags

Articoli collegati

Back to top button