Marketing

Resoconto Web Marketing in Italia: a che punto siamo? Ecco i dati ANSA

Resoconto Web Marketing in Italia: l’ANSA pubblica un interessante rapporto elaborato grazie alle pubblicazioni di alcuni enti di settore. Qui ne riportiamo i dati più interessanti.

Resoconto Web Marketing in Italia – Primo Trimestre 2019

Il 2019 si prospetta come un anno di forte espansione del mercato digitale Italiano. Da alcune ricerche condotte da Ansa risulta come il trend di forte crescita si conferma tale da ben dieci anni. Tra le motivazioni che si rivelano alla base della crescita del digital marketing vi è una sempre maggiore apertura da parte delle piccole e medie imprese verso strumenti di promozione digitali. Essi si rivelano più immediati e, in alcuni casi, meno costosi della pubblicità tradizionale. Questo è dovuto anche al fatto che i consumatori sono cambiati così come le loro esigenze di consumo. I cambiamenti avvenuti nel digital hanno modificato i consumi e i metodi di promozione.

Cosa è cambiato nel web marketing?

A cambiare è il modo in cui le persone decidono di completare un acquisto, come valutano le migliori proposte e come spendono il denaro. Il web ha progressivamente eroso il confine tra online ed offline diventando il canale preferenziale di promozione per le PMI.

Ansa ha analizzato i più importanti report annuali in tema digital e ha rilevato dati molto interessanti. Per esempio nel solo gennaio 2019 l’audience digitale italiana totale è ammontata a 42 milioni di utenti unici attivi su una popolazione totale residente di 60.359.546 persone. Il dato è impressionante se si considera anche che il 79,4% di queste connessioni provengono da smartphone in una fascia di popolazione che va dai 18 ai 74 anni, ovvero 35,5 milioni di persone. In media ogni giorno 33 milioni e mezzo di persone si connettono per almeno tre ore e ventotto minuti.

Ecco perché le PMI investono di più nel digital

È anche in virtù di questi numero che le PMI hanno compreso come sia impossibile pensare di promuoversi senza tenere conto della presenza web. Per questo i numeri degli investimenti in web marketing in Italia sono nettamente cambiati. Basti pensare che questo mercato produce ricavi di 65 miliardi annui per quasi trecentomila occupati. Questi ultimi nel 2018 risultavano trentamila in più rispetto al 2017. Il rapporto questa volta è stato elaborato da Iab Italia, la più prestigiosa associazione di pubblicità digitale mondiale.

Il web marketing comprende una grande varietà di servizi e comparti tra cui e-commerce, advertising online, seo e social. Tra le attività di maggiore successo rientrano gli e-commerce i cui consumatori sono stati nel solo 2018 il 16% in più rispetto al 2017 per un giro di affari pari a 27 miliardi di euro. I dati estrapolati dall’Osservatorio eCommerce del Politecnico di Milano hanno evidenziato come i maggiori servizi venduti online riguardino turismo, informatica ed elettronica. L’abbigliamento merita una menzione a parte assieme al food, settori che si aggiudicano il 53 ed il 54% di aumento dei ricavi.

Resoconto Web Marketing in Italia: i settori di maggiore successo economico

Un altro settore in fortissima ascesa è quello della pubblicità online con una spesa totale che si aggira sui tre miliardi. Le stime per la chiusura del 2019 prevedono ulteriori rialzi. Le pubblicità in rete prevedono campagne Pay Per Click, Social Media, Google ADS e altre forme come video e banner. Le maggiori fonti di guadagno ed investimento riguardano principalmente il display advertising che raggiunge quota 60% con una spesa che si aggira sugli 1.6 miliardi.

Infine una menzione speciale riguarda la Seo, ovvero il posizionamento sui motori di ricerca ma per il quale non sono emersi dati sufficienti per poter elaborare rapporti dettagliati. Gli studi sul settore elaborati da Web in Fermento fanno emergere come la maggior parte degli investimenti lato seo da parte delle aziende sia concentrata su attività di link building, una pratica che aiuta i siti web a migliorare il posizionamento sui motori di ricerca in termini di rilevanza e visite.

Cosa possiamo aspettarci dal futuro?

Investire nel digital marketing è una scommessa vinta se si considera che un sondaggio condotto da Wix.com ha rilevato come i proprietari di aziende che si sono messi online hanno ottenuto un miglioramento delle interazioni finalizzate alle vendite già dopo un mese di sperimentazione di servizi di chat e comunicazione istantanea con l’utenza. Per questo c’è da aspettarsi un futuro vantaggioso e in continua espansione, con l’auspicio che a livello pubblico le istituzioni potranno trovare modi e risorse per investire sulla formazione.

 

Tags
Back to top button